Nella Via, sapersi posizionare correttamente…

Nella Via, sapersi posizionare correttamente…

Dal punto di vista dello studente:

Corretto posizionamento
Se il bicchiere sta giusto sotto il collo della bottiglia, si potrà versare il vino senza spandere un goccia.

Posizionamento sbagliato
Se il bicchiere sta sopra la bottiglia (arroganza ed egocentrismo), non si potrà versare il vino.
Se il bicchiere sta troppo lontano dalla bottiglia (paura), non si potrà versare il vino.
Se il bicchiere sta troppo in basso (falsa umiltà), si spanderà il vino dappertutto. 
Se il bicchiere si comporta da bottiglia (arroganza e vanità), nulla puo compiersi.
Se il bicchiere è rotto (troppi problemi interni irrisolti), non si potrà versare il vino, finirà tutto per terra.
Se il bicchiere è troppo sporco (troppi conflitti, confusione e preconcetti), il vino versato diventa presto aceto.
Se il bicchiere è tappato (chiusura mentale ed emotiva), nulla vi può entrare, e nulla può uscire.

Dal punto di vista dell’insegnante:

Deve avere fiducia, pazienza, Presenza, amorevolezza, conoscenza, capacità.

Deve prendere dalla sua cantina personale una buona bottiglia di vino che sceglierà di momento in momento, e avere poi la voglia e la capacità di condividerla con gli altri secondo il momento, il luogo, le persone e le circostanze.
Secondo ciò che richiede il momento Presente.

L’insegnante non nutre e non asseconda mai i desideri egoici e/o illusori dei suoi studenti, tanto meno nutre il loro desiderio di vanità, di egocentrismo e di dipendenza. 

Lo scopo dell’insegnante è quello di fornire conoscenza, metodo e assistenza, affinché ognuno possa lavorare su se stesso in completa autonomia, per crescere e liberare se stesso.

Roberto Potocniak

Leave a Reply

Your email address will not be published.