Domande e risposte…

Domande e risposte…

Condivido una domanda posta da un’amica che mi scrive: 

Domanda: E se una persona fosse affetta da narcisismo, e poi avesse fatto dei percorsi spirituali solamente per utilizzare la conoscenza per manipolare il prossimo? 

Grazie.

Risposta: Questa è una buona domanda, grazie, ma qui devo rispondere senza tanti giri di parole…

Quindi, è giusto anche anche questo… che cosa ci trovi di sbagliato? 

Un narcisista farà ogni cosa attraverso il suo essere narcisista… perché mai dovrebbe essere diverso, nella spiritualità? 

La spiritualità non vaccina di default contro l’ignoranza, contro la violenza o contro le tendenze egoistiche.

Almeno finché uno non entra seriamente in una Scuola, allora non sarà più possibile rimanere gli stessi di sempre. Nota bene, non parlo di un percorso, ma di una Scuola Evolutiva spirituale strutturata.

Uno piuttosto scappa a gambe levate, quando, nella Scuola, viene messo a confronto con il suo ego. 

Per rimanere narcisista, devi fingere di praticare. 

Una Scuola seria ti sgammerebbe in poco tempo e ti porrebbe ogni volta la stessa domanda: “Tu, che cosa vuoi fare di te stesso?”. 

Devi decidere se lavorare seriamente o andartene.

Per il semplice motivo che, se non sei utile e di beneficio a te stesso, sarai un problema anche per gli altri. 

Si può lavorare con…ed aiutare, solo chi vuole lavorare e farsi aiutare.

Comunque sia, pensiamo a noi stessi. 

Guardiamo al nostro narcisismo. 

Come sono gli altri, questo non ci riguarda direi.

Roberto Potocniak

Leave a Reply

Your email address will not be published.