Coscienza e guarigione, lasciarsi il passato alle spalle…

Coscienza e guarigione, lasciarsi il passato alle spalle…

“Lasciarsi il passato alle spalle, richiede un profondo lavoro sulla Coscienza di Sé.”


In una discussione di ieri, una nostra amica lamentava il fatto che, nonostante abbia praticato l’analisi per moltissimi anni, lei non era riuscita ancora a guarire, o per lo meno a lasciarsi il passato alle spalle.

Comprensibile. Succede alle volte.

Ma perché succede?

Secondo la mia comprensione ed esperienza personale, accade perché la “metabolizzazione” del vissuto non avviene a livello intellettuale, nella testa, per intenderci, ma avviene ad un livello molto profondo, a livello emozionale profondo, nel cuore, nell’Essere interiore.

La testa, dal mio punto di vista, ha la funzione importante di masticare le esperienze, per poi passarle al cuore, il centro emozionale.

E sta al cuore, lo stomaco interiore, di digerirle e di assimilarle correttamente. Non alla testa…

La testa non fa che mettere ordine e fare chiarezza…quando ci si riesce.La guarigione, dal mio punto di vista esperienziale, ha più a che fare con le emozioni e con l’Essere, che con l’intelletto, anche se l’intelletto, usato bene, dovrebbe essere in grado di preparare la strada per il processo di guarigione.

E questo è possibile solo se l’analisi ci da anche il permesso di accedere alle emozioni profonde, che significa: ritornare a quella vecchia ferita, non intellettualmente, ma emotivamente e fisicamente.

Cosa difficile, molto difficile, sopratutto se desidero guarire e crescere si, ma rimanendo (per paura) scollegato dal mio corpo, sensazioni ed emozioni.

Per il semplice motivo che uno vuole guarire, e non vuole tornare a soffrire…

Ecco perché si sceglie di lavorare intellettualmente. Per rimanere scollegati dal sentire. Ottimo…ma ha i suoi limiti.

Perche?

Perche la ferita non sta nella testa, il dolore non si trova a livello intellettuale, li ci sono solo le informazioni sull’accaduto…il dolore si trova invece a livello fisico: a livello istintivo-sessuale ed emotivo profondo.

Si trova nel sistema energetico…

Quindi che cosa succede? Succede che stiamo chiusi a ragionare nella stanza della testa, quando invece la sofferenza si trova in un altra stanza, quella del cuore, quella dell’anima.

E’ l’anima che è stata ferita, l’Essenza-Anima, non il tuo intelletto.

Credo semplicemente che sia arrivato il momento giusto per cominciare ad aprire la mente ad integrare più metodi, più tecnologie, più conoscenze.


Roberto Potocniak

Leave a Reply

Your email address will not be published.