Amore o auto-emozioni?

Amore o auto-emozioni?

L’attaccamento nasce perché non sappiamo amare, ed in primis perché non amiamo noi stessi; secondariamente, perché amiamo le nostre emozioni più di ogni altra cosa, e non le persone; noi amiamo le emozioni che certe persone riescono a suscitare in noi…e da qui l’attaccamento.


Noi le reputiamo responsabili, piacevolmente responsabili, per il fatto che riescono a generare in noi le emozioni che reputiamo maggiormente piacevoli e desiderabili.


Noi percepiamo gli altri come dei generatori di emozioni.


Di fatto…
Siamo innamorati delle nostre stesse emozioni, e non delle persone; e quando la persona in questione, quella che ci interessa, non è con noi, ecco che utilizziamo la nostra immaginazione e memoria per richiamare alla mente tutte le situazioni piacevoli…pur di rivivere virtualmente ancora ed ancora le stesse emozioni che abbiamo provato durante i nostri ultimi incontri: AUTO-EMOZIONI.
Una sorta di masturbazione emotiva…


Osserva…
Noi amiamo le nostre emozioni, non le persone.
Questo si chiama – identificazione emotiva.


Noi siamo attratti meccanicamente dalle persone che hanno il potere di suscitare in noi delle intense e profonde sensazioni/emozioni, che non è amore, ma infatuazione. Mentre per amare, per riuscire ad amare veramente, questa è una strada molto lunga da percorre.


Osserva…
Si perde l’amore, che è uno stato dell’essere, a causa del nostro attaccamento emozionale, ovvero: per un bisogno di eccitazione emozionale.


L’amore è simile alla morte dove non c’è nessun “io“ e nessun “tu” ma solo l’amore come stato di coscienza unificante dove si perde gradualmente il senso del proprio “io”.


Accade l’amore dove non c’è nessun “io“ che vuole o che pretende un qualcosa…
L’amore dissolve i confini dell’io…


La ricerca di emozioni, di eccitazione, di auto-emozioni, invece, tende a solidificare l’io sempre più…da qui il conflitto quando uno smetterà di prestarsi al gioco di essere usato come un generatore di emozioni per mantenere sempre alta la soglia di eccitazione.


Roberto Potocniak

Leave a Reply

Your email address will not be published.