lI lavoro pratico su se stessi nella nostra Via…

lI lavoro pratico su se stessi nella nostra Via…

Come funziona…Per poter “lavorare su se stessi” e sulla propria trasformazione è importante creare delle cause e delle condizioni che ci possono permettere di ottenere gli effetti desiderati.Il primo punto è creare le condizioni (per mezzo di tecniche, esercizi e lo studio di sé), per il corretto apprendimento:1. Non si può apprendere se la mente e il cuore sono come dei vasi chiusi: non entra e non esce nulla.2. Non si può apprendere se la mente e il cuore sono come dei vasi bucati: anche se assimili qualcosa sul momento, subito dopo non rimane più nulla (mancanza di attenzione –...

Read More
L’ego-personalità ed il lavoro pratico su se stessi…

L’ego-personalità ed il lavoro pratico su se stessi…

L’ego è la cosa più grossolana che possediamo, o meglio che ci possiede, e allo stesso tempo la più sottile, in quanto non lo vediamo, non siamo capaci di vederne gli effetti e la sofferenza che ci procura. Ora proviamo a vedere che cos’è e come funziona. Ogni bambino nasce privo di ego, privo di una personalità. Ogni bambino è “corpo-coscienza-essenza”, pura e limpida. Il bambino, fino ai tre/quattro anni (prima del condizionamento e prima della formazione della personalità), percepisce la realtà attraverso il proprio essere interiore direttamente, senza alcun filtro. L’essenza contiene i semi delle potenzialità e delle qualità...

Read More
Riflessioni per i ricercatori interiori…

Riflessioni per i ricercatori interiori…

La volontà armonizzata dell’uomo Conscio corrisponde a tre tipi di volontà che agiscono all’unisono formando graficamente un triangolo equilatero:1. una volontà attiva che agisce nel mondo, ma che non appartiene al mondo. Un angolo della base del triangolo equilatero.2. una volontà ricettiva che vede, sente e percepisce attivamente, sia dentro che fuori, e che mette in relazione il dentro con il fuori, il mondo interiore e il mondo esteriore. L’altro angolo alla base del triangolo equilatero.3. una volontà neutra, il testimone che ha una funzione equilibratrice ed armonizzatrice rispetto alle due funzioni attive e ricettive. L’angolo superiore del triangolo equilatero. ...

Read More
Seminari del prossimo fine settimana a Pordenone…

Seminari del prossimo fine settimana a Pordenone…

Info. iscrizioni e prenotazioni referente di zona: Maria 339-6033374 VENERDI’ 27 SETTEMBRE Dalle 20.30 alle 23.00 – Serata di Naturopatia e Cibo come Medicina con Roberto Potocniak. SABATO 28 SETTEMBRE Dalle 9.30 alle 18.00 – Seminario di Meditazione Attiva con Roberto Potocniak e Marco Valente. Titolo del seminario: “ESSENZA, PERSONALITA’, AMORE E RELAZIONI”. DOMENICA 29 SETTEMBRE Dalle 9.30 alle 18.00 – Seminario di Meditazione Attiva con Roberto Potocniak. Titolo del seminario: “L’IO CHE COMANDA”. Quanto siamo ancora soggetti alla caratteristica della vanità, dell’orgoglio, della debolezza, dell’arroganza, dell’invidia e dell’egocentrismo?

Read More
Emozioni ed identificazione…

Emozioni ed identificazione…

Identificarsi e quindi fissarsi troppo nel piacere o nel dolore, nelle emozioni, questo non ci permette di capire quanto un’esperienza ci abbia davvero insegnato, se abbia prodotto in noi una trasformazione o meno.  Storditi dal fumo delle nostre emozioni, perdiamo il contatto con l’arrosto, ovvero: il vero motivo percui l’Anima ha bisogno di nutrirsi di esperienze per ricavarne una comprensione esperienziale che la aiuta a crescere e a maturare. N.B. Le emozioni vanno vissute, consapevolmente, senza identificazione, vanno anche godute, ma poi, dobbiamo lasciarle andare. Dal punto di vista alchemico le emozioni sono il prodotto di scarto della digestione/assimilazione esperienziale...

Read More
Coscienza, amore, relazioni…

Coscienza, amore, relazioni…

La pace, l’armonia, il silenzio e l’amore si manifestano dall’interno, e non dall’esterno, e solo quando, in qualche rara occasione, l’ego si fa da parte. Le circostanze esterne non ne sono la “causa”, bensì la “condizione”. Ad esempio…Qualcuno ti abbraccia, e in quel abbraccio ti sciogli totalmente e poi ti lasci andare completamente…e qualche volta succede che l’ego si fa da parte per un momento e tu provi un profondo senso di benessere, di pace, di armonia e d’amore. Ed è proprio qui che sta l’errore di percezione e di comprensione che genera attaccamento e bramosia verso gli altri: “Perché...

Read More
Un esercizio pratico da fare a casa…

Un esercizio pratico da fare a casa…

ESERCIZIO PER CASA – MEDITAZIONE ATTIVA In piedi ad occhi chiusi, gambe leggermente divaricate, ginocchia leggermente flesse e tenute morbide, schiena eretta, mani sui fianchi: ruotare lentamente il bacino 7 volte in senso orario e 7 volte in senso antiorario respirando profondamente con la bocca nella pancia cercando di spingere profondamente il diaframma verso il basso, sentendo bene i piedi a contatto con la terra. Continuare per 10 minuti. Seduti, congiungere le mani (come nella preghiera) e portarle sulla fronte facendo 3 respiri lenti e profondi inspirando dal naso ed espirando dalla bocca concentrandosi sulla fronte; poi fare lo stesso...

Read More
Riflessioni per i ricercatori…

Riflessioni per i ricercatori…

Un processo di crescita che sia realmente tale, comincia sempre con l’acquisizione del buon senso e con un certo lavoro sulla comprensione.Senza buon senso e senza comprensione, noi non saremo capaci di discriminazione, di valutare le cose per come sono – senza aggiungere o togliere nulla allo scopo di tirare l’acqua al nostro mulino – e di portarle fino in fondo per raggiungere i nostri obbiettivi.Buon senso, autodisciplina, responsabilità e sforzi gioiosi.Fare le cose con amore e solo per amore. Qualsiasi cosa tu voglia raggiungere, realizzare o comprendere, dovrai prima armonizzarti con il principio che vibra in corrispondenza armonica. Secondo...

Read More
Scegliere…

Scegliere…

Per quanto riguarda il mondo esteriore l’uomo desidera migliorare se stesso: un bel lavoro, delle belle amicizie, amore, soldi, soddisfazione, successo, realizzazione personale e sociale, ma per quanto riguarda il suo mondo interiore, egli si accontenta delle briciole e non desidera affatto crescere e realizzarsi pienamente come sente per il mondo esteriore. Egli pensa: “Che vuoi farci sono fatto così, cambiare e crescere è difficile…”. Ed è così che rimane povero dentro, un mendicante, anche se fuori è ricco e molto amato, egli rimane povero dentro, mai soddisfatto, mai felice, mai sereno, mai in pace, e mai in uno stato di amore. Per...

Read More